In quale forma debbono essere trasmessi ad A.R.A.L., al fine di attivare l’azione di recupero, i libri o i registri dell’Amministrazione attestanti un credito dell’Università nei confronti di terzi?

Al fine di evitare possibili eccezioni sia da parte dei giudici che delle controparti in sede giudiziale, è preferibile che tutti i libri ed i registri che costituiscono le prove scritte dei crediti dell’Amministrazione universitaria avverso terzi e su cui si fondi l’azione di recupero, rechino in calce l’attestazione da parte di un funzionario all’uopo autorizzato o di un notaio che ne attesti la regolare tenuta a norma delle leggi e dei regolamenti ai sensi e per gli effetti dell’art. 635 c.p.c..